Comune di Grumo Appula
Ingrandisci Riduci Ripristina
Home
Convocazione del Consiglio Comunale per il 30/05/2016 PDF Stampa
Mercoledì 25 Maggio 2016 13:47

E' convocato il Consiglio Comunale nella Sala Consiliare, in seduta straordinaria, di prima convocazione per il giorno 30/05/2016 alle ore 16:30.

Ordine del giorno

 
Misure fitosanitarie da attuare per il contenimento della diffusione di Xilella Fastidiosa PDF Stampa
Martedì 24 Maggio 2016 08:35

L'Amministrazione Comunale e l'Ufficio Tecnico informano che con la Delibera di Giunta Regionale n.459/2016 sono state approvate le "Misure fitosanitarie" da adottare per il controllo della Xilella Fastidiosa. Si pubblicano le prescrizioni valide per il Comune di Grumo Appula, territorio che rientra nella zona indenne dall'infezione.

Allegati:
Avviso Pubblico

 
Venerdì 27 maggio convocazione dei componenti delle Consulte Comunali PDF Stampa
Lunedì 23 Maggio 2016 12:08

Di seguito alla deliberazione di Consiglio Comunale n.23 del 16 maggio 2016, sono convocate per il giorno 27/05/2016 presso la Sala Consiliare i componenti delle Consulte per gli adempimenti consequenziali all'avvenuta costituzione delle Commissioni suddette, secondo il seguente programma:

16:30 Consulta dello Sport
17:00 Consulta della Cultura e dell'Informazione
17:30 Consulta dell'Ambiente e del Territorio
18:00 Consulta del Volontariato e dei Servizi Sociali
18:30 Consulta delle Attività Produttive

Le Consulte, costituitesi in data 16/05/2016, sono così composte:
- 11 componenti per la Consulta dello Sport;
- 6 componenti per la Consulta Cultura e Informazione;
- 12 componenti per la Consulta Ambiente e Territorio;
- 13 componenti per la Consulta Volontariato e Servizi Sociali;
- 9 componenti per la Consulta Attività Produttive.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

(Caterina Serafino)

Allegati:

Nominativi delle 5 Consulte costituitesi in data 16/05/2016

 
Ambito Territoriale di Grumo Appula - Iniziative per la prevenzione di situazioni di violenza e/o maltrattamento PDF Stampa
Lunedì 23 Maggio 2016 17:30

Sabato 28 maggio dalle ore 15,00 alle ore 19,00 e domenica 29 maggio dalle ore 13,00 alle ore 19,00, presso la Scuola Media Statale "Vincenzo Russo" di Cassano delle Murge, nell'ambito delle iniziative per la prevenzione di situazioni di violenza e /o maltrattamento sulle donne è organizzato un - Corso gratuito di autodifesa  - "WEN-DO".

Locandina Corso

 

 
Impianto Prometeo 2000: inviate le Osservazioni, giovedì 26/05/2016 Assemblea Pubblica PDF Stampa
Giovedì 19 Maggio 2016 11:46

E' scaduto il 18/05/2016 il termine ultimo per poter presentare le Osservazioni alle procedure di AIA/VIA dell'impianto di compostaggio "Prometeo 2000" che potrebbe sorgere in località Mellitto.

L'Amministrazione Comunale e l'Ufficio Tecnico hanno inviato tutte le Osservazioni già approvate nel corso del Consiglio Comunale tenutosi lo scorso 22/04/2016, votate all'unanimità così come l'ordine del giorno proposto e approvato nel Consiglio intercomunale Altamura-Toritto.

Il prossimo giovedì 26/05/2016 alle ore 18:00 in Sala Consiliare si terrà un'Assemblea Pubblica per spiegare nel dettaglio il lavoro svolto e per fare un punto della situazione.

Le Osservazioni trattano  sia giudizi pregiudiziali all'avvio del procedimento (tra queste un'Osservazione che chiarisce alla Regione Puglia che la vecchia autorizzazione era scaduta e che la nuova richiesta era da intendersi come "nuovo iter"), sia l'Assoggettabilità alla procedura VAS, sia il dovere di informazione pubblica, sia l'obbligo di deposito del progetto presso il Comune, per poi affrontare temi ambientali, temi di natura tecnica, temi di natura logistica.

L'Amministrazione ringrazia l'ing.comunale Carlo Colasuonno per il suo prezioso contributo su PUG, VAS, FEA, ZPS e studio delle autorizzazioni, l'Associazione WWF "Alta Murgia Terre Peucete" con i tecnici Antonio Savino e Claudio Clemente, l'ing.Nicola Massarelli, l'esperto di zootecnia Giacomo Pinto, l'ing.Filippo Pavone per lo studio dei venti, la biologa dott.ssa Teresa Giannini, tutti i residenti nella Zona di Mellitto tra cui Michele Minenna e Mario Mazzeo e della Zona Pozzo Mellitto tra cui Nicola Maselli e Giuseppe Nuzzi per la preziosa collaborazione, l'Associazione "Rinascita Civica" di Piero Colantuono, tutti i tecnici e i volontari che hanno collaborato con l'Amministrazione tra cui l'ing.Francesco Rutigliano e il geometra Vincenzo Lucatuorto per l'importante documentazione fornitaci e il Comitato "EcoNostro", tutti i cittadini sensibili che si sono proposti con suggerimenti e preziosi contributi e tutti gli Assessori e i Consiglieri per il proficuo lavoro effettuato nello studio e nella stesura delle tante Osservazioni che l'Amministrazione ha presentato alla Regione Puglia.

Oltre tutte le Osservazioni approvate in Consiglio, sono state inviate anche altre Osservazioni (una tecnica sull'impatto odorigeno e quattro di natura ambientale grazie all'esperto di zootecnia Giacomo Pinto) presentate dall'Assessore all'Ambiente, ing.Mimmo Savino, e approvate in sede di Commissione del Territorio, tenutasi lo scorso 16/05/2016 dopo il Consiglio Comunale e approvate all'unanimità dai componenti della Commissione.

Tutte queste osservazioni tendono a dimostrare alla Regione che quel sito non è idoneo a costruire un impianto in quella zona e che dovrebbe valutare la proposta fatta ufficialmente dall'Amministrazione di Grumo Appula di individuazione di un altro sito.

Allegati:

Osservazione n.1: inapplicabilità dell’art.10 comma 5 bis della Legge Regionale 17/2007 come modificata dalla LR 14/2015 – Incompetenza della regione sulla procedura di VIA

Osservazione n.2: violazione degli obblighi di informazione e partecipazione – Artt. 3 e 11 L.R. 11/2001 e ss.mm.ii. – Non esecuzione da parte del proponente del deposito del progetto definitivo e del S.I.A. presso il Comune di Grumo Appula

Osservazione n.3: Necessità di VAS (Valutazione Ambientale Strategica) – Art. 6 del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii

Osservazione n.4: Errato Verbale e dunque errata Relazione

Osservazione n.5: Errata ubicazione del nuovo impianto di compostaggio

Osservazione n.6: Osservazioni relative al progetto dell’impianto Prometeo 2000 s.r.l.

Osservazione n.7: Presenza di attività sensibili entro il raggio di 1 Km

Osservazione n.8: Osservazioni Rischio Incidenti Rilevanti (R.I.R.)

Osservazione n.9: Osservazione sul pericolo di immissione di ulteriore traffico veicolare legato all’attività dell’impianto sulla SS96

Osservazione n.10: Osservazioni al progetto “Impianto Prometeo 2000 srl”

Osservazione n.11: Osservazioni di natura zootecnica e ambientale

Osservazione n.11.1: Rotte di uccelli migratori

Osservazione n.11.2: Direttiva Habitat e art.6

Osservazione n.11.3: Fauna protetta dalla Direttiva Habitat

Osservazione n.11.4: Direttiva Uccelli

Osservazione n.11.5: CMS – Convenzione di Bonn del 1983

Osservazione n.11.6: Convenzione di Berna Legge n.503 del 05/08/1981

Osservazione n.11.7: D.P.R. n.357 dell’08/09/1997

Osservazione n.11.8: Osservazioni e analisi su fondamentali incongruenze del progetto esposto dalla Prometeo 2000

Osservazione n.11.9: Inventario IBA (Important Birds AREA) 135 Murge

Osservazione n.12: Presenza di coltivazioni per la produzione di prodotti

Osservazione n.13: Deposito materie insalubri in prossimità di linee ferroviarie

Osservazione n.14: Osservazioni al PPTR Puglia

Osservazione n.15: Procedure Coordinate VAS e VIA – Presenza Zone SIC/ZPS

Osservazione n.16: Osservazione dell’Associazione Ambientalistica WWF

Osservazione n.16.1: Il pregio Ambientale dell’Area

Osservazione n.16.2: Le infrastrutture già presenti

Osservazione n.16.3: Gli impatti in sintesi

Osservazione n.16.4: La paradossale qualifica di nuovo impianto

Osservazione n.16.5: Il contrasto con la normativa di settore

Osservazione n.16.6: Le sospette carenze della VIA

Osservazione n.17.1 Mancato rispetto di vincoli

Osservazione n.17.2: Mancata informazione e consultazione

Osservazione n.18: Osservazioni tecniche su stadio aerobico, stadio anaerobico non metanigeno, stadio anaerobico metanigeno instabile, stadio anaerobico metanigeno stabile

Osservazione n.19: Osservazione sul “compostaggio”, frazione aerobica di materiale organico

Osservazione n.20: Osservazione emissioni odorigene e impatto olfattivo

Osservazione n.21: Osservazioni zootecniche e ambientali

Osservazione n.21.1: Minacce derivanti da specie non autoctone

Osservazione n.21.2: Legge Galasso Vincolo Ex Lege 491

Osservazione n.21.3: Piano di ripopolamento faunistico del Parco Alta Murgia

Osservazione n.21.4: Attività ricreative penalizzate

 
Rapporti di Prova su controlli AQP nel territorio di Grumo Appula PDF Stampa
Mercoledì 18 Maggio 2016 08:38

L'Amministrazione Comunale e l'Assessorato all'Ambiente, preoccupati dall’allarme mediatico sulla possibile presenza di idrocarburi nelle acque e nei sedimenti del Pertusillo, con elementi di criticità sia in ordine allo stato delle acque sia in ordine alla situazione geologica del territorio (l'acquedotto del Pertusillo è alimentato dall'invaso omonimo le cui acque sono potabilizzate nell'impianto di Missanello e che in corrispondenza del nodo idraulico di Parco del Marchese si interconette con quello idrico potabile del Sinni, alimentato dall'invaso di Senise, con potabilizzatore in agro di Laterza (TA): nel nodo settentrionale di Parco del Marchese l'acquedotto mediante il sollevamento di Parco del Marchese alimenta prevalentemente le aree del Barese, attraverso la diramazione primaria denominata Gioia-Bari), hanno chiesto ed ottenuto in data 27/04/2016 un incontro con i Funzionari dell’Acquedotto Pugliese per una richiesta di analisi dettagliate dell'acqua potabile nel proprio territorio, per ottenere tutte le massime garanzie igienico-ambientali e di trasparenza.

La Responsabile AQP dott.ssa Francesca Portincasa e il Responsabile Sistema Laboratori AQP dott.Pierpaolo Abis, mettendosi completamente a disposizione della nostra Amministrazione, hanno consegnato all’Assessore all’Ambiente, ing.Mimmo Savino, gli ultimi rapporti di prova su Grumo e hanno inviato a distanza di pochi giorni tutti i dati in maniera dettagliata, che si pubblicano qui per questione di trasparenza e di garanzia.

Inoltre, dopo la visita a tutti i laboratori e alle varie aree di controllo qualità, di potabilità e di depurazione tenutasi il 27/04/2016, è stato organizzato un sopralluogo direttamente sulla Diga del Pertusillo per la giornata del 24/05/2016 alla presenza sia di tecnici dell’Acquedotto Pugliese, sia di chimici, biologi e ingegneri volontari selezionati dall’Amministrazione Comunale e dell’Assessorato all’Ambiente.

In attesa di detto sopralluogo, l’Amministrazione ha chiesto all’AQP una pubblicazione più frequente online dei dati e delle analisi (possibilmente frequenza mensile). Si allegano le analisi pervenute e si prende atto che tutti i controlli effettuati hanno ampiamente evidenziato il pieno rispetto delle norme vigenti (D.Lgs 31/01).

Allegati:

Lettera direttore scientifico ARPA

Rapporto di prova n.3127      -      Rapporto di prova n.36703

Lettera AQP in seguito a incontro del 27/04/2016

Pertusillo Trattata 11 Aprile

Rete Grumo Febbraio     -      Rete Grumo Aprile

Serbatoio Grumo    -     Sinni trattata 18 Aprile

 

 

 
Partecipazione al Bando per il recupero della Chiesa del Rosario PDF Stampa
Mercoledì 18 Maggio 2016 08:43

L'Amministrazione Comunale e l'Assessorato alla Cultura informano che durante l'incontro nel Palazzo della Città Metropolitana del 17/05/2016 con il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per la firma sul Patto dello sviluppo della Città Metropolitana di Bari, hanno provveduto a consegnare ufficialmente la lettera Prot.N.6274 già inviata dall'Assessore alla Cultura, Gennaro Palladino  a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per la partecipazione al Bando Ministeriale che punta a finanziare il recupero dei beni culturali dimenticati e per cui il governo ha stanziato 150 milioni di euro. L'Amministrazione ha candidato la bellissima Chiesa del Rosario della nostra Città di Grumo Appula, oramai chiusa da circa 20 anni e che meriterebbe di essere recuperata.
Nei pochi minuti a disposizione, il Sindaco Michele d'Atri ha spiegato al Presidente del Consiglio l'importanza storica di questa Chiesa per la nostra Città, Chiesa che meriterebbe di essere recuperata e riportata agli antichi splendori. Si ricorda che  l'immobile non è di proprietà del Comune di Grumo Appula né tantomeno del patrimonio della Curia: la proprietà è della ex iPab e ad oggi si attende che la Regione Puglia nomini un Commissario, che a quel punto diventerebbe l'interlocutore ufficiale nei confronti del Comune, della Regione e del Ministero.

Allegati:
Richiesta Prot.N.6274 del 17/05/2016

 
Istituzione e costituzione delle Consulte Comunali PDF Stampa
Martedì 17 Maggio 2016 08:38

Nel corso della seduta di Consiglio Comunale di lunedì 16 maggio 2016 si è tenuta l'istituzione e la costituzione delle Consulte Comunali. Dopo aver approvato il "Regolamento delle Consulte" con Delibera di Consiglio n.90 del 03/11/2015, si era avviato un Avviso Pubblico in data 12/01/2016, rimasto aperto fino al 25/02/2016. In data 31/03/2016 la Giunta, con Delibera n.37, aveva valutato le 41 domande pervenute e le aveva anche ritenute tutte valide visto che, come da art.2, il fine delle Consulte è quello di "estendere quanto più possibile la partecipazione dei cittadini alla vita politica, amministrativa, civile, sociale e culturale della Città di Grumo Appula".
Entro 20 giorni tutti i componenti saranno convocati per la seduta di insediamento e per eleggere tra i propri membri il Presidente e il Segretario e per mettersi ufficialmente al lavoro per il bene della comunità. Le Consulte, costituitesi in data 16/05/2016, sono così composte:
- 11 componenti per la Consulta dello Sport;
- 6 componenti per la Consulta Cultura e Informazione;
- 12 componenti per la Consulta Ambiente e Territorio;
- 13 componenti per la Consulta Volontariato e Servizi Sociali;
- 9 componenti per la Consulta Attività Produttive.

Allegati:

Nominativi delle 5 Consulte costituitesi in data 16/05/2016

 
Inizio lavori di ristrutturazione del Chiostro e della Biblioteca Comunale PDF Stampa
Martedì 17 Maggio 2016 08:29

L'Amministrazione Comunale informa che hann avuto inizio i lavori per la ristrutturazione del Chiostro e della Biblioteca Comunale. Il Progetto di “restauro, valorizzazione e riqualificazione funzionale del chiostro e di parte del piano terra del Palazzo del Comune” ha colto l'opportunità offerta dall'Avviso Pubblico del 20 agosto 2015 BURP n.117 per il "finanziamento di interventi di recupero, restauro e valorizzazione di beni culturali immobili e mobili di interesse artistico e storico appartenenti a Enti Pubblici - Comuni, Province, Città Metropolitane – della Regione Puglia”.
Obiettivo del Bando è qualificare, attraverso il potenziamento della valorizzazione e fruizione dei beni oggetto di intervento (beni non utilizzati, in stato di abbandono) il contesto territoriale di appartenenza, il progetto si è classificato al 9° posto su 490 comuni ed è stato ammesso a finanziamento.                                                                                                              
L’intervento di recupero e restauro del chiostro e di parte del piano terra del Palazzo del Comune, è frutto di una volontà politica dell’attuale Amministrazione Comunale d’Atri, nella persona del Vice Sindaco Gennaro Palladino, sempre più attenta alla valorizzazione del territorio, alla tutela e alla conservazione del patrimonio storico artistico e culturale locale.
Grazie ad una forte sinergia fra diverse figure professionali grumesi è stato redatto il progetto esecutivo: architettonico arch. Alessandra D’Amato,  impianti tecnologici e sicurezza ing. Giuseppe Nigro, i rilievi architettonici e la restituzione grafica sono stati eseguiti con la collaborazione del geom. Vincenzo Lucatuorto, mentre l’iter tecnico-amministrativo per l’ottenimento del finanziamento è stato  supervisionato dal dott. Michele De Rosa. La direzione lavori sarà effettuata dall’architetto Antonio Vitulli.
La redazione del progetto esecutivo del restauro degli affreschi è stato curato dalla restauratrice dott.ssa Anna Maria Riefolo.
Il Palazzo Comunale costituisce un esempio significativo di bene culturale, racchiudendo in se molteplici valenze, architettoniche, culturali e artistiche.
Edificato nel seicento come convento dei Frati Francescani Minori, presenta ancora oggi l'impianto tipico dell'edilizia conventuale con il chiostro centrale, il deambulatorio con volte a vela riccamente decorate con scene di vita religiosa e locali perimetrali specializzati. Il complesso conventuale, adibito dopo la soppressione napoleonica ad usi militari, fu trasformato nel corso dei secoli dapprima in carcere, nell'ottocento, e successivamente in sede del Comune.                                                                                                             
Le diverse variazioni funzionali hanno alterato nel corso dei secoli i valori formali propri dell’impianto seicentesco, con l'introduzione di nuovi elementi architettonici, con il rifacimento della facciata principale ed il frazionamento dell'antico deambulatorio.                                                                           
L’abbandono e l'assenza di opere manutentive nel succedersi degli anni, hanno determinato un ulteriore degrado non solo del chiostro e dei locali ad esso perimetrali ma anche di quasi tutti i locali a piano terra un tempo utilizzati come biblioteca comunale.
L’obiettivo dell'intervento di “restauro, valorizzazione e riqualificazione funzionale del chiostro e di parte del piano terra del Palazzo del Comune” è la sua valorizzazione, al fine di migliorarne la conoscenza e la conservazione, rendendo quindi fruibile al pubblico il chiostro con gli ambienti ad esso perimetrali e gli ambienti un tempo destinati a biblioteca, privi di una destinazione d’uso, che ad oggi versano in uno stato di totale abbandono.
Dopo aver individuato tre aree d'intervento:                                                                                   
- Chiostro e locali annessi;
- Biblioteca e area scoperta esterna;
- Zona dei servizi igienici e locali tecnici.                                                                                                            
Il percorso progettuale affrontato per il recupero dell'edificio storico, incentrato sulla conservazione e valorizzazione dei valori formali propri dell'organismo architettonico e sulla rifunzionalizzazione degli ambienti ad oggi inutilizzati, è partito proprio dalla individuazione delle destinazioni d'uso, con la ricerca e l’attribuzione di un uso compatibile con le sue caratteristiche peculiari.
Per ciò che attiene il chiostro e locali annessi questi ultimi verranno utilizzati come:
- Aula per i corsi di formazione con annessa segreteria;
- Mediateca con annessa segreteria e saletta;
- Info Point con annesso Laboratorio d'arte;
- Spazio espositivo;
- Servizi igienici con locale tecnico e deposito.
Il progetto di riqualificazione funzionale della biblioteca, che ingloba tutti locali un tempo utilizzati come biblioteca e ad oggi utilizzati come deposito di libri, prevede il dislocamento a partire dalla sala lettura principale (unica funzionante ed esclusa dal progetto) di altre sale specializzate quali:
- una piccola biblioteca per bambini e ragazzi;
- una emeroteca;
- una saletta per la lettura dei cataloghi multimediali;
- due archivi aperti al pubblico attrezzati con sedute per la consultazione dei libri;
- due archivi utilizzabili solo dal personale di cui uno specifico per ospitare i libri più antichi.
Il progetto prevede, inoltre, la riapertura dell’ingresso secondario, accessibile da via M. Spadafino, l’inserimento di una reception per informazioni e gestione delle utenze della biblioteca e una sala da utilizzare come ufficio del personale/bibliotecario con annesso un piccolo archivio.
L’apertura del secondo accesso contribuirà a suddividere le utenze che giornalmente attraversano questi spazi, dividendo i fruitori della biblioteca da coloro che lavorano e/o fruiscono degli uffici comunali posti al primo piano, dagli utenti/studenti che utilizzeranno i nuovi servizi ed i vani perimetrali al chiostro, visitatori dello spazio espositivo per piccole mostre.
Lo scopo della proposta di intervento era difatti riuscire a conciliare le istanze legate ad una irrinunciabile azione di salvaguardia e restauro dei caratteri storico-artistici e monumentali, con le necessità derivanti dalla attivazione di nuove funzioni con le relative opere edili ed impiantistiche del caso, senza snaturare l'identità del bene culturale.
Molta attenzione è stata dedicata alle tematiche inerenti l’utilizzo delle energie rinnovabili rispetto ai consumi energetici del Palazzo Comunale, infatti, l’intervento prevede il posizionamento di pannelli solari per la produzione ed utilizzo di energia elettrica a servizio delle utenze del Palazzo Comunale.
L'approccio metodologico non poteva quindi non essere di tipo multidisciplinare con particolare attenzione a considerare l'edificio nella sua unitarietà. Partendo dal rilievo geometrico e da una campagna di saggi stratigrafici a parete e a pavimento, è stato sviluppato il progetto di recupero e restauro architettonico, di restauro degli affreschi, il progetto degli impianti, della sicurezza e della futura gestione delle attività che vi si svolgeranno.
I principi generali seguiti nella elaborazione del Progetto sono stati quelli del minimo intervento, optando per interventi leggeri e mai invasivi nei confronti dell'apparato architettonico esistente.
Il percorso progettuale è stato condotto cercando di massimizzare le istanze della conservazione del bene culturale, inteso come documento da tutelare e da tramandare in cui i segni lasciati nel corso dei secoli dalle diverse utilizzazioni e le diverse superfetazioni, ormai storicizzate, rappresentano segni della storia da conservare e non elementi da rimuovere per ripristinare una “immagine originale”.
Un recupero del patrimonio culturale architettonico ed artistico locale, che investe attraverso la sua valorizzazione e riuso sul futuro non solo economico ma soprattutto dello sviluppo sociale, attraverso gli strumenti della formazione e della promozione della cultura. Un progetto quindi radicato nel passato, che si intreccia con le attuali politiche e strategie regionali di sviluppo sociale e di valorizzazione integrata del patrimonio territoriale, con lo sguardo rivolto al futuro.

 
Videoripresa del Consiglio Comunale del 16/05/2016 PDF Stampa
Lunedì 16 Maggio 2016 14:39

L'Amministrazione Comunale e l'Assessorato ai Servizi Comunali e alla Comunicazione, perseguendo finalità di trasparenza, pubblicheranno su questo proprio sito istituzionale i Consigli Comunali in cui verranno prese importanti decisioni, al fine di favorire la partecipazione dei cittadini all'attività politico-amministrativa dell'Ente.
Ecco il video del Consiglio Comunale del 16/05/2016:
https://www.youtube.com/watch?v=FUTmiC326bo&feature=youtu.be

 
Domenica 22 maggio 2016 "Allegra Passeggiata in Bicicletta" PDF Stampa
Domenica 15 Maggio 2016 08:51

Domenica 22 maggio 2016 le Amministrazione Comunali e gli Assessorati allo Sport di Binetto, Grumo Appula e Toritto organizzano una "ALLEGRA PASSEGGIATA IN BICICLETTA". Per Toritto ritrovo in Piazza Aldo Moro nei pressi della Confartigianato e per Grumo Appula ritrovo in Piazza Vittorio Veneto dinanzi al Municipio alle ore 9:00 (l'evento, inizialmente in programma per il 15 era stato rinviato per pioggia).

I partecipanti torittesi e grumesi si recheranno a Binetto in Via Martiri di Via Fani (dinanzi al "Matrix Café") da dove alle ore 9:30 insieme ai partecipanti binettesi partiranno con l'evento. Gli organizzatori ringraziano per la preziosa collaborazione l'Avess Onlus di Grumo Appula, la Pro Loco, la Confartigianato e la Fidas di Toritto. La partecipazione dei minorenni sarà consentita solo in caso di presenza del genitore o di chi ne fa le veci. Tutti i partecipanti devono rilasciare agli organizzatori dell'evento apposita liberatoria, disponibile sui siti istituzionali e sui canali di informazione. Mediapartner dell'evento "Redazione On Line Network". Il programma si prefigge sia momenti di attività in bici che importanti momenti di riflessioni sul tema dell'uso della bicicletta e delle sue intercambiabilità con altri mezzi di trasporto, in un ampio contesto territoriale e con la sicurezza di poter pedalare rispettati dall'invasivo e persistente flusso auto veicolare. Per un giorno si potrà quindi apprezzare quanto facile, rapido e salutare sia l'"antico" mezzo della bicicletta che in questi tempi mostra a pieno tutta la sua "modernità".

Allegati:

Locandina Biciclettata del 22/05/2016
Liberatoria Biciclettata del 22/05/2016

http://www.comune.grumoappula.ba.it/images/Locandina%20Biciclettata%2015052016.jpg

 
Al via progetto "Sport in cammino" PDF Stampa
Venerdì 13 Maggio 2016 07:31

L'Amministrazione Comunale e l'Assessorato allo Sport informano che sono aperte le iscrizioni per il progetto "Sport in cammino". Si tratta di gruppi di cammino e palestre gratuite per l’attività motoria come leva per la prevenzione sanitaria, in un Progetto tra Coni Puglia e Regione, in collaborazione con la Fmsi - Federazione Medico Sportiva Italiana,cui hanno partecipato diversi Comuni, tra cui Grumo Appula. Destinatari principali: soggetti a rischio o pazienti affetti da patologie del metabolismo, dell’apparato cardiocircolatorio, respiratorio e di quelle ulteriori patologie dovute alla sedentarietà e all’eccesso di consumo alimentare, che trarranno benefici psico-fisici dall’attività motoria. Senza dimenticare la popolazione sana o della terza età che intende attuare un percorso di prevenzione e cura della salute. Il progetto potrà interessare circa 4000 pugliesi per i quali l’attività sarà gratuita.

Insomma, un intervento innovativo che mira al miglioramento dello stile di vita e del benessere della popolazione. Il progetto prevede, in ciascun centro sportivo individuato, un medico dello sport che effettuerà la valutazione medica del soggetto e procederà alla prescrizione dell’attività fisica idonea. Poi ciascun utente sarà affidato a un istruttore laureato in Scienze Motorie per la formazione di gruppi (ciascuno di circa 20 persone, con due incontri a settimana) che alterneranno la loro attività tra percorsi di cammino con itinerari prestabiliti - curando anche l’aspetto culturale e turistico - e attività fisica in 100 centri socio-sportivi in altrettante città della Puglia.

Per le iscrizioni, appena aperte, si terrà conto dell’ordine cronologico di presentazione, fino a esaurimento posti. Chi intende partecipare deve compilare il modulo d’iscrizione e scegliere dall’elenco degli impianti il Palazzetto dello Sport di Grumo Appula (istruttore sarà il dott.Guastamacchia Rodolfo) e consegnare al medico dello sport copia della certificazione di idoneità alla pratica sportiva non agonistica rilasciata dal proprio medico. La partecipazione gratuita ai corsi avverrà inviando il modulo di partecipazione, via email o a mano, alla Segreteria Organizzativa del Coni Puglia (mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; infotel 0805343660). Per maggiori informazioni, potrete contattare l'Assessore allo Sport di Grumo Appula, ing.Mimmo Savino, all'indirizzo e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Allegati:

Modulo di partecipazione

Regolamento utenti

Elenco impianti aderenti al Progetto

 

 
Ordinanza Dirigenziale sospensione temporanea transito e fermata su Via G.e M.Peragine per rifacimento manto stradale PDF Stampa
Giovedì 12 Maggio 2016 13:29

L'Amministrazione Comunale informa i residenti del quartiere Madonna delle Grazie e tutta la cittadinanza che è stata emessa l'Ordinanza Dirigenziale n. 40/2016 a firma del Dirigente del quarto settore Polizia Municipale dott.Antonio Perchiazzi che ordina per venerdì 13 maggio 2016 il divieto di transito e di fermata su via G.e M. Peragine (strada che collega il Sottopasso Pertini alla Chiesa Maria SS.delle Grazie fino all'altezza del nuovo ponte che porta alla bretella della circonvallazione), strada che pertanto resterà chiusa dalle ore 07:00 alle ore 18:00 per dar corso ai lavori di rifacimento del manto stradale nel primo tratto fino alla Chiesa. Il secondo tratto, quello alle spalle della Chiesa, sarà ultimato a giorni, non appena la Telecom rimuoverà i vecchi pali ed interrerà i cavi nel corrugato predisposto dalla ditta .

Allegato
Ordinanza Dirigenziale n.40/2016

 
Raccolta differenziata: il mese di aprile 2016 chiuso con il 55,8% PDF Stampa
Mercoledì 11 Maggio 2016 09:59

Si pubblicano i dati ufficiali di Raccolta Differenziata a Grumo Appula nel mese di aprile 2016. Il mese è stato chiuso al 55,8% di Differenziata, percentuale così ripartita: 28,1% organico, 9,4% plastica, 7,2% carta e cartone, 6,8% vetro e 2,8% ingombranti. Quindi in totale l'"indifferenziato" è del 44,2%. Rispetto ai mesi precedenti c'è stato un calo dell'umido/organico, ma i primi dati del mese di maggio parlano già di risalita. Come sempre il ringraziamento va alla Ditta e agli operatori per l'ottimo lavoro, ma soprattutto grazie all'impegno costante dei cittadini per il loro fondamentale contributo.

Allegato:
Dati Differenziata Grumo Appula, aprile 2016

 
Convocazione del Consiglio Comunale per il 16/05/2016 PDF Stampa
Martedì 10 Maggio 2016 18:16

E' convocato il Consiglio Comunale nella Sala Consiliare, in seduta ordinaria, di prima convocazione per il giorno 16/05/2016 alle ore 9:30.

Ordine del giorno

 
Mercoledì 11 maggio inaugurazione della prima "Casa dell'Acqua" PDF Stampa
Lunedì 09 Maggio 2016 09:09

Mercoledì 11 maggio alle ore 18:00 il Sindaco e l'Amministrazione Comunale inaugureranno la prima “Casa dell’Acqua” collocata in via Salvo D'Acquisto nei pressi della Stazione dei Carabinieri. E' stato così portato a termine il progetto avviato tra l'Amministrazione Comunale e la Società "Tecnofonte Srl", che a proprie cure e spese ha provveduto ad installare l'erogatore.

Il Comune ha condiviso questo progetto al fine di incentivare e diffondere tra la cittadinanza l'utilizzo consapevole del "Bene ACQUA".

Con la "Casa dell'Acqua" i cittadini potranno infatti usufruire di un servizio aggiuntivo, che apporta vantaggi sia da un punto di vista ambientale che economico. Con la realizzazione di tale progetto, l’Amministrazione Comunale auspica una diminuzione della produzione e circolazione di plastica e quindi una parallela diminuzione di emissioni di CO2 in atmosfera.

Si tratta quindi di un servizio che va incontro alle esigenze di risparmio dei cittadini offrendo al costo di 5 cent/litro acqua microbiologicamente pura naturale, naturale fredda e gassata, controllata e garantita con analisi periodiche affisse sullo stesso impianto.

La ditta "Tecnofonte", a breve, installerà un secondo impianto presso il nuovo parco in via soldati Mario e Giuseppe Peragine.

Da lunedì le schede saranno vendute nei seguenti negozi convenzionati:
- Piero Sette
- Tabaccheria Renato Camastra
- Evolution Café
- Bar Mohito

 
GAL Conca Barese: Carta del Turismo Sostenibile PDF Stampa
Lunedì 09 Maggio 2016 08:55

L'Amministrazione Comunale informa dell'iniziativa del GAL Conca Barese della Carta del Turismo Sostenibile. La Carta può essere sottoscritta e inviata a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Cittadini, Associazioni, Operatori economici ed Istituzioni delle comunità sul territorio del GAL CONCA BARESE, possono sottoscrivere la Carta del Turismo Responsabile.

Il Gal Conca Barese considera importante che lo sviluppo di un Turismo Responsabile di Comunità si basi sui seguenti principi:

-    CAPACITÀ DI COINVOLGIMENTO E CENTRALITÀ DELLA COMUNITÀ LOCALE

-    CONSAPEVOLEZZA DEI VIAGGIATORI E CONDIVISIONE DEL VIAGGIO

-    EQUITÀ, SOLIDARIETÀ E LEGALITÀ

-    RESPONSABILITA’ AMBIENTALE

-    RISPETTO e VALORIZZAZIONE DELLE CULTURE LOCALI E DEL PATRIMONIO COLLETTIVO

-    CONSOLIDAMENTO DELLA IDENTITA’LOCALE TRAMITE LA VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI TIPICI.

Il Gal ritiene che solo la nostra azione collettiva in quanto cittadine e cittadini, assieme alla società̀ civile, alle imprese e alle istituzioni locali può consentire al territorio di far emergere la sua offerta turistica, di creare opportunità di sviluppo del territorio stesso, di favorire lo sviluppo delle attività economiche e sociali, di promuovere un equo accesso alle risorse naturali, di garantire una diffusione delle conoscenze storiche e culturali locali, di garantire una gestione sostenibile del processo turistico. Info su www.galconcabarese.eu.

Allegati:

Sottoscrivi la CARTA

Manifesto Turismo Responsabile

 
Domenica 15 maggio 2016 "Allegra Passeggiata in Bicicletta" PDF Stampa
Sabato 07 Maggio 2016 10:42

Domenica 15 maggio 2016 le Amministrazione Comunali e gli Assessorati allo Sport di Binetto, Grumo Appula e Toritto organizzano una "ALLEGRA PASSEGGIATA IN BICICLETTA". Per Toritto ritrovo in Piazza Aldo Moro nei pressi della Confartigianato e per Grumo Appula ritrovo in Piazza Vittorio Veneto dinanzi al Municipio alle ore 9:00. I partecipanti torittesi e grumesi si recheranno a Binetto in Via Martiri di Via Fani (dinanzi al "Matrix Café") da dove alle ore 9:30 insieme ai partecipanti binettesi partiranno con l'evento. Gli organizzatori ringraziano per la preziosa collaborazione l'Avess Onlus di Grumo Appula, la Pro Loco, la Confartigianato e la Fidas di Toritto. La partecipazione dei minorenni sarà consentita solo in caso di presenza del genitore o di chi ne fa le veci. Tutti i partecipanti devono rilasciare agli organizzatori dell'evento apposita liberatoria, disponibile sui siti istituzionali e sui canali di informazione. Mediapartner dell'evento "Redazione On Line Network". Il programma si prefigge sia momenti di attività in bici che importanti momenti di riflessioni sul tema dell'uso della bicicletta e delle sue intercambiabilità con altri mezzi di trasporto, in un ampio contesto territoriale e con la sicurezza di poter pedalare rispettati dall'invasivo e persistente flusso auto veicolare. Per un giorno si potrà quindi apprezzare quanto facile, rapido e salutare sia l'"antico" mezzo della bicicletta che in questi tempi mostra a pieno tutta la sua "modernità".

Allegati:

Locandina Biciclettata del 15/05/2016
Liberatoria Biciclettata del 15/05/2016

http://www.comune.grumoappula.ba.it/images/Locandina%20Biciclettata%2015052016.jpg

 
Chiusura della Sala della Cultura a causa di lavori di ristrutturazione e riqualificazione degli spazi nel Palazzo Municipale PDF Stampa
Venerdì 06 Maggio 2016 08:04

L'Amministrazione Comunale e l'Assessorato alla Cultura informano che a partire dal 06/05/2016, a causa di lavori di ristrutturazione e riqualificazione degli spazi, la Sala della Cultura resterà chiusa fino a nuova comunicazione.

Inoltre, per lo stesso motivo, presso la Biblioteca Comunale "Beniamino D'Amato" il servizio prestito viene temporaneamente sospeso sino a conclusione degli stessi. La Sala di lettura resterà invece aperta al pubblico nei consueti orari.

Allegati:

Avviso chiusura Sala della Cultura

Avviso sospensione servizio prestito della Biblioteca Comunale

 
Da giugno Bonus per la rimozione da amianto per i titolari di reddito di impresa PDF Stampa
Giovedì 05 Maggio 2016 11:37

L'Amministrazione Comunale e l'Assessorato all'Ambiente informano che il Ministero dell’Ambiente ha approvato il decreto attuativo che darà avvio al meccanismo incentivante per le bonifiche dei capannoni dalla presenza di amianto mediante credito di imposta. Il "collegato ambientale" alla legge di Stabilità 2016 (legge 221/2015) ha previsto una serie di disposizioni per promuovere la "green economy", tra cui anche il bonus per la rimozione amianto: sarà infatti possibile usufruire di un Bonus di imposta pari al 50% delle spese sostenute nel 2016, da utilizzare nel triennio 2017-2019. Il bonus per la rimozione amianto consisterà in uno sconto (credito di imposta) pari al 50% delle spese sostenute e avrà un valore massimo di 200.000 euro per impresa (quindi su una spesa massima ammissibile di 400.000 euro). L’importo sarà suddiviso in 3 anni a partire dal 2017. Il credito relativo agli interventi effettuati nel 2016 sarà assegnato fino ad esaurimento fondi (che ammontano a 17 milioni di euro) secondo il meccanismo del “click day”. La pubblicazione del decreto in Gazzetta è attesa per il mese di maggio e da giugno le imprese potranno fare richiesta. A beneficiare del credito di imposta saranno i titolari di reddito di impresa che effettuano interventi di bonifica dall’amianto su beni e strutture produttive durante l’anno 2016. Gli interventi ammessi al credito sono gli interventi di rimozione e smaltimento, anche previo trattamento in impianti autorizzati, dell’amianto presente in coperture e manufatti di beni e strutture produttive ubicati nel territorio nazionale effettuati nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza nei luoghi di lavoro. Lo sgravio è previsto anche per le spese sostenute per consulenze professionali e perizie tecniche nel limite del 10% e comunque non oltre 10.000 euro per ciascun progetto.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 6