Comune di Grumo Appula
Ingrandisci Riduci Ripristina
Home
Stipulato il contratto ARO BA 4 PDF Stampa
Mercoledì 17 Gennaio 2018 09:25

Martedì 16 gennaio 2018, presso l'Agenzia Territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti, è stato sottoscritto il nuovo contratto per la gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani nelle città dell’ARO 4 Bari, che ha come Ente capofila l’Unione dei Comuni dell’Alta Murgia – UNICAM.

Un appalto con base d’asta di oltre 143 milioni di euro, che per i prossimi 7 anni garantirà l’igiene urbana nei centri di Gravina in Puglia, Grumo Appula, Toritto, Poggiorsini e Santeramo, ai quali si aggiungono anche Altamura e Cassano delle Murge, mediante un nuovo servizio con il metodo del “porta a porta spinto”.

“Dopo tre anni di lavori e battaglie amministrative si è finalmente giunti a sottoscrivere il tassello più importante di un processo di miglioramento dei servizi di raccolta per un territorio come il nostro che sconta purtroppo problematiche che si protraggono da troppo tempo. Con questa firma si pone fine alle proroghe che sembravano essere un segno caratteristico del nostro territorio - le parole del Sindaco Michele d'Atri.

La Consip aveva aggiudicato a giugno 2017 l'appalto di 7 anni al raggruppamento di imprese capeggiato da Teknoservice SpA (Piossasco, Torino) per un importo complessivo di oltre 130 milioni di euro, rispetto a una base di partenza di 143 milioni (importo per tutti i comuni), con un evidente risparmio di oltre 10 milioni di euro rispetto alla base d’asta.

Ci sono volute oltre quattro ore di Riunione per siglare lo storico evento che promette una “svolta epocale” nelle tecniche di raccolta rifiuti. "Puntiamo a raggiungere percentuali di raccolta pari ad almeno il 65% su un bacino di circa 180.000 utenti. E questi livelli di eccellenza potranno solo aumentare se tutti i cittadini si impegneranno a collaborare con le amministrazioni e con il gestore del servizio" - dichiara il fornitore dei servizi, Nicola Benedetto.
Per la firma erano presenti il presidente dell’Unicam Michele d’Atri, il commissario ad acta Gianfranco Grandaliano, Il Segretario generale rogante dot.Francesco Paolo D'Amore e per i Comuni i rappresentanti ing.Michele Stasi, ing.Carlo Colasuonno, geom.Vincenzo Delvecchio, dott. Giuseppe Lorusso, dott.ssa Giovanna Bracco, dott. Berardino Galeota e dott. Stefano Claudio Colucci.

"Nonostante lo  scetticismo di molti  e dei tanti (troppi) ricorsi che hanno ritardato l'affidamento, siamo riusciti a portare in porto una pagina importante per tutto il nostro territorio" - le parole di Michele d'Atri. Entro 90 giorni l'impresa subentrerà nella gestione dell'attuale servizio, entro 120 giorni si passerà al porta a porta su tutti i territori comunali.